Tema Light
Tema Dark
Link copiato negli appunti
Filtra i contenuti:
Elementi Appuntati
Attività recenti
  • Non siamo pochi, e lo sanno.
    Abbiamo resistito ed assistito ad un qualcosa di epocale, che un giorno racconteremo ai nostri discendenti, con foto, video e documenti che non troveranno spazio nei libri di storia, del futuro.
    Per qualcuno siamo dei...
    Non siamo pochi, e lo sanno.
    Abbiamo resistito ed assistito ad un qualcosa di epocale, che un giorno racconteremo ai nostri discendenti, con foto, video e documenti che non troveranno spazio nei libri di storia, del futuro.
    Per qualcuno siamo dei semplici (ma "pericolosi") NoVax, per altri dovremmo già essere tutti morti (ma a quanto pare sta accadendo l'esatto contrario, giorno dopo giorno).
    Non siamo pochi, e lo sanno.
    In verità, siamo i veri sopravvissuti di questa Terza Guerra Mondiale, bombardata di paura, di fake news, di eserciti di medici, di ambulanze, di furgoni dei gelati a -80°, di armi microscopiche, di leggi razziali e QR-Code.
    Ma soprattutto, una Terza Guerra Mondiale di chi tutto questo se le è bevuto in nome della TV, o meglio iniettato in nome della scienza.
    O scemenza, perché un covidiota questo è.

    Non siamo pochi, e lo sanno.
    Si va avanti, a testa alta, perché non è ancora finita.
    E mentre alcuni hanno perso il conto delle punture già fatte, indecisi o meno se rincarare la dose per (non?) finire nella tomba, noi ci concediamo un meritato brindisi.
    Quel brindisi negatoci un anno fa, lo scorso anno, ricordate?
    Perché per le feste i NoVax erano da evitare, da isolare, erano brutti, cattivi e pericolosi.
    Come dimenticare i delatori... i Gasman di turno, gli sceriffi persecutori armati di mascherina, occhiali, punture e QR-Code verdi.
    Eppure, non ci sono riusciti, non ci hanno convinto, non ci siamo cascati.

    Non siamo pochi, e lo sanno.
    Non ci hanno diviso, ma ci hanno dato modo di ritrovarci, di riunirci e di riscoprire antichi valori di comunità, per necessità, seppur virtuale.
    O meglio, ci hanno diviso da chi ha scelto di restare intrigato nel sistema del sistema.
    Da chi ha scelto di restare in superficie al posto di scendere in profondità.
    Da chi ha scelto mettere la propria vita nelle mani della sperimentazione, al posto di sperimentare una nuova vita.
    Da chi ha scelto di aver paura del non essere uguale agli altri, al posto di tirare fuori il coraggio di essere diversi.
    Da chi prima o poi avrebbe scelto di abbandonare e rinnegare tutto, piuttosto che restare e costruire del nuovo.
    Ci hanno divisi da loro, ma ci siamo uniti tra noi.

    Ed ora, loro lo sanno, non siamo pochi.
    Vogliamo rivolgere e rivolgerci un semplice ma caloroso augurio di buon anno.
    Ed in particolare... un brindisi a tutti quelli che, come noi, hanno ancora il DNA intatto.
    Per tutti gli altri... un doppio brindisi per consolazione... e tanta tanta tanta buona fortuna.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Ricerca Indipendente ha caricato un nuovo video
    Are you RI?
    Se cogli il messaggio che la parola Ricerca nasconde, comprendi lo scopo di questo codice.
    Se ritieni che la Libertà sia uno dei valori più importanti, saprai apprezzare il suo spirito Indipendente.
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Ricerca Indipendente ha caricato un nuovo video
    Sta per tornare la consegna pacchi più divertente, più irriverente, più irrispettosa e più irRItante che mai!
    #irRItus
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  •   Minerva ha commentato questo post circa 10 mesi fa
    Ricerca Indipendente ha caricato un nuovo video
    Crolla Menzogna, Crolla!
    Ogni menzogna ha bisogno di altre menzogne per reggersi in piedi.
    Se fai cadere quella giusta, la più grande, cadono tutte le altre.
    • Grandissimo video con un altrettanto bestiale intro. Grazie Ricerca Indipendente.
      Segnalato
    • La grande menzogna si avvale e si regge da sempre, su piccolissimi frammenti di verità ed è importante attaccare, staccare, disallineare, demolireLa grande menzogna si avvale e si regge da sempre, su piccolissimi frammenti di verità ed è importante attaccare, staccare, disallineare, demolire tutti i più piccoli frammenti di verità che sono strumentali e asserviti alla grande menzogna.

      Fateci caso, è quello che attira dentro la trappola della menzogna, quel piccolo frammento di verità...

      - La libertà, per la sicurezza;
      - L'assunzione di un rischio certo, che barattiamo per - l'incerta possibilità di ammalarci e morire;
      - L'esportazione della democrazia di guerra preventiva per la difesa di un fantomatico nemico che potrebbe nascere;
      - Il controllo maniacale preventivo come deterrente per il probabile crimine...
      - il sacrificio del singolo, per la sopravvivenza della comunità, etc, etc...

      Chi è contrario alla sicurezza?
      Chi è contrario ad eliminare il rischio morte?
      Chi è contrario alla pace?
      Chi è contrario ai crimini contro donne, bambini, anziani, ai furti, alle ruberie, agli omicidi?

      Chiediamoci però, se le procurate paure non siano strumenti necessari e asserviti ad un più grande progetto criminale;

      Chiediamoci cos'è vivere, chiediamoci cos'è in un mondo imperfetto l'utopia di una perfezione imposta e accostiamolo, a nostra volta, ad altre più importanti verità non menzionate che, anch'esse, sono occultate strumentalmente...:

      - La criminale perfezione/selezione della razza;
      - La criminale manipilazione genetica;
      - La criminale soluzione di malattie che, fin oggi, risultano inguaribili, adottando tecniche che sovvertono e sconvolgono, con assolute certezze, la naturale difesa immunitaria, acquisendo infiniti punti interrogativi "per il domani"

      Scusate l'intervento. Ottimo dossier-filmato.

        Altro...
      Segnalato
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • A Giuliana Pittalis è piaciuta questa pagina
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • RI-Collector Annuncio
    Ispirato ad una poesia del premio Nobel indiano Rabindranath Tagore.
    Run ok Earth Plane
    https://ricercaindipendente.net/elenco-gruppi/34-ri-play/video/495-run-on-earth-plane
    Musica originale: Praan - Garry Schyman
  • A Davide Suraci è piaciuta questa pagina
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • A Minerva è piaciuta questa pagina
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Nulla da dire sulla coraggiosa perseveranza di Andrea Colombini, che con proverbiale costanza, tutte le sere, tira su di morale milioni di Italiani.
    Ma... ogni volta che sentiamo slogan tipo "Andreotti un grande"... ci si gela il sangue.

    Andreott...
    Nulla da dire sulla coraggiosa perseveranza di Andrea Colombini, che con proverbiale costanza, tutte le sere, tira su di morale milioni di Italiani.
    Ma... ogni volta che sentiamo slogan tipo "Andreotti un grande"... ci si gela il sangue.

    Andreotti, quell'ambiguo personaggio politico che ha letteralmente fatto ammazzare Aldo Moro, lo stesso Aldo Moro che ci ha regalato la seconda parte dell'Articolo 32 della nostra Costituzione.

    Perché se ancora non sono riusciti a mettere un vero obbligo vaccinale diretto è solo grazie alla forza dell'articolo 32 della Costituzione Italiana, che parla chiarissimo: nessuna legge può violare l'inviolabilità della persona.

    E se Orwell, con 1984, ci regalò nel 1948 una finestra per osservare il futuro prossimo, così Aldo Moro ci regalò uno strumento per tentare di proteggerci da un eventuale passato che si potesse ripresentare.

    Che ovviamente si è ripresentato.

    Ecco, ogni volta che sentiamo slogan neanche tanto subliminali che tentano di ridisegnare l'operato di Andreotti, ci pare di sentire contemporaneamente un nuovo colpo di pistola.

    L'ennesimo colpo di pistola di uno Stato che tenta di uccidere, ancora una volta, Aldo Moro.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
Non ci sono ancora attività.
Impossibile caricare il contenuto del tooltip.

RIlogo Sferico500x
Esplora
ricercaindipendente.net