Tema Light
Tema Dark
Categoria di gruppi aventi l’attivismo come tematica principale
  • 2 Gruppi
  • 2 Albums

Aggiornamenti recenti

Elementi Appuntati
Attività recenti
  • Lo ricorderete tutti quel film, "Un Poliziotto alle elementari", con Arnold Schwarzenegger, no?
    Ricorderete inevitabilmente anche la battutina del bambino in foto.
    Bene, apparentemente dice una cosa scontatissima.
    Ed invece no.
    Stando ai...
    Lo ricorderete tutti quel film, "Un Poliziotto alle elementari", con Arnold Schwarzenegger, no?
    Ricorderete inevitabilmente anche la battutina del bambino in foto.
    Bene, apparentemente dice una cosa scontatissima.
    Ed invece no.
    Stando ai Fact-checkers "indipendenti" di Facebook, l'informazione è falsa.
    E guai a chi contesta, brutti cattivoni che non siete altro.

    Mi raccomando, fidatevi di chi fa informazione "corretta", soprattutto dei Fact-checkers!
    Loro non potrebbero mai mentirvi.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • #Greg #Open #EnricoMentana
    Dal canale Greg Garage,  https://www.youtube.com/watch?v=e0oyIIIjBiU
    Il Greg fa luce sulle cazzate scritte dai disinformatori seriali di Open Online.
    L'Audi R8 non ha i sedili posteriori per i passeggeri, su Open...
    #Greg #Open #EnricoMentana
    Dal canale Greg Garage,  https://www.youtube.com/watch?v=e0oyIIIjBiU
    Il Greg fa luce sulle cazzate scritte dai disinformatori seriali di Open Online.
    L'Audi R8 non ha i sedili posteriori per i passeggeri, su Open affermano che nei sedili posteriori era presente anche una donna incinta, la quale non avrebbe riportato alcun trauma.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Dal canale  https://t.me/associazionegovernodelpopoloaps di Francesco Carbone.
    Quali altre scuse si inventeranno per non portare avanti le denunce con cui si sono fatti la campagna elettorale negli ultimi due anni avvocaticchi e politicanti?
    Cont...
    Dal canale  https://t.me/associazionegovernodelpopoloaps di Francesco Carbone.
    Quali altre scuse si inventeranno per non portare avanti le denunce con cui si sono fatti la campagna elettorale negli ultimi due anni avvocaticchi e politicanti?
    Continuare a fare propaganda politica e portare più pecore alle urne serve solo al REGIME che per l'ennesima volta vestirà una parvenza democratica in quanto eletto con "democratiche elezioni". Se al voto si presentano solo i lecchini, Il REGIME non potrà essere delegato dal POPOLO e solo così potrà svelarsi e dichiarare lo Stato di REGIME.
    I Criminali non si combattono con i fiori o porgendo l'altra guancia o il sedere.
    Poi ognuno è libero di fare ciò che vuole.
    Io mi preparo al peggio e tanti di voi si ritroveranno spiazzati e quando vi lamenterete e non ci sarà più nulla da fare... Mi toccherà dirvi come sempre... "Ve l'avevo detto" con l'aggiunta... Ora son cazzi vostri.
    Buona riflessione.
    Francesco Carbone
    Presidente dell'Associazione Governo del Popolo APS.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Bene, la giustizia sta arrivando.
    Dopo Firenze anche Torino si fa sentire, con una bella bastonata all'azienda sanitaria locale.
    Link all'articolo completo:...
    Bene, la giustizia sta arrivando.
    Dopo Firenze anche Torino si fa sentire, con una bella bastonata all'azienda sanitaria locale.
    Link all'articolo completo: https://www.mag24.cloud/2022/07/22/torino-come-firenze-nuova-sentenza-che-obbliga-lasl-non-solo-a-reintegrare-il-dipendente-senza-vaccino-ma-anche-a-ridargli-tutti-gli-arretrati/

    Ecco l'estratto dell'articolo:

    Il caso riguardava un dipendente amministrativo dell’ASL locale che era stato sospeso dal lavoro senza stipendio per mancato rispetto dell’obbligo vaccinale. Bene, il lavoratore ha deciso di fare ricorso in quanto la sua mansione amministrativa, nello specifico impiegato presso l’anagrafe zootecnica, non comportava contatti diretti con altri dipendenti o con soggetti fragili.

    Inoltre il datore di lavoro avrebbe rifiutato di accordare lo smart working al proprio dipendente, nonostante questa modalità fosse stata già utilizzata dallo stesso durante l’emergenza sanitaria. Siamo quindi di fronte all’ennesimo caso in cui l’azienda interpreta in maniera ancora più oppressiva la legge già di per sé discutibile introdotta dal Governo.
    Un accanimento irrazionale

    Perché accanirsi contro un dipendente amministrativo del reparto zootecnico, togliendogli l’unica fonte di sostentamento? L’unica spiegazione è che le aziende sanitarie locali, così come gli ordini medici professionali, sono ormai spinti da un furore ideologico quando il tema è quello della vaccinazione contro il Sars Cov 2.

    Un integralismo vaccinale senza alcuna base scientifica, a fronte di un prodotto che si è per altro dimostrato scadente rispetto alle aspettative. E infatti in questi casi il tempo sa essere fortunatamente galantuomo, così come la giustizia.

    La sentenza riabilita il lavoratore.

    Il Tribunale di Torino con una recente sentenza ha infatti dato piena ragione al lavoratore:

    La corte accerta e dichiara l’illegittimità del provvedimento di sospensione del ricorrente dal lavoro e dalla retribuzione e, per l’effetto: dispone la disapplicazione del provvedimento detto, ordinando all’Azienda convenuta l’immediata reintegrazione nel proprio posto di lavoro.

    Condanna l’ASL al pagamento in favore delle somme che avrebbe percepito nel periodo in cui lo stesso è risultato illegittimamente sospeso dal servizio e fino alla data della reintegrazione nel posto di lavoro, maggiorate degli interessi legali dalle singole scadenze al saldo effettivo.

    Una bella bastonata nei confronti dell’azienda sanitaria locale che aveva deciso in maniera unilaterale di togliere il sostentamento ad un proprio dipendente solo perché aveva deciso di non vaccinarsi con un farmaco di cui non si conoscono gli effetti avversi nel lungo periodo e la cui efficacia contro la malattia svanirebbe dopo soli due mesi.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Ed ora... #nessunapietà
    Nessuna pietà per tutti quelli che hanno preso parte, in questi 2 anni, nelle pagine di storia più brutta della nostra nazione.
    Politici assassini, virostar, medici criminali, infermieri peggio degli animali, professori...
    Ed ora... #nessunapietà
    Nessuna pietà per tutti quelli che hanno preso parte, in questi 2 anni, nelle pagine di storia più brutta della nostra nazione.
    Politici assassini, virostar, medici criminali, infermieri peggio degli animali, professori incompetenti, scienziati del nulla, forze del dis-ordine corrotte, attori delatori, cantanti drogati, influencer analfabeti, disinformatori collusi... e chi più ne ha ne metta.
    Questa volta non ci saranno le vittime dell'olocausto a farci venire i sensi di colpa... no, ci sono i nostri stessi connazionali, i nostri parenti, le vostre vittime.
    Questa volta non avrete modo di riscrivere la storia come più vi conviene... no, questa volta abbiamo documentato tutto.
    Foto, video, documenti... la rete è letteralmente piena di storia vissuta sulla nostra pelle.
    Arriveranno i processi, arriveranno le sentenze, arriverà la giustizia che tutti meritiamo, dopo 2 anni.
    I responsabili devono pagare per tutto quello che hanno fatto.
    E laddove cercheranno di giustificarsi, noi li prenderemo per le orecchie e gli sbatteremo ancora una volta sul viso tutto.
    Li perseguiteremo coi fatti, mantenendo viva la memoria, affinché non manchino mai le prove di ciò che hanno fatto.
    Li perseguiteremo con ciò che hanno fatto, uno per uno, fino a quando ogni responsabile non si trovi davanti alla forma di giustizia che più si merita.
    In nome di tutte quelle persone, uomini, donne, ragazzi e bambini, danneggiati e/o morti ammazzati per merito loro.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Ricerca Indipendente Annuncio
    Se ti piace Ricerca Indipendente, sostienila! Partecipa con noi, sviluppala con noi, promuovila con noi, mantienila con noi!
    Sostieni Ricerca Indipendente!
    https://ricercaindipendente.net/menu/sostieni-ricerca-indipendente
    Ricerca Indipendente è una piattaforma costruita da zero e non collegata ad altro, lo Staff collabora volontariamente al portale, e non solo per la semplice passione di farlo. Ognuno di noi si impegna per l'idea di un'informazione al servizio dell'essere umano, affinché non sia mai vero il contrario. Non abbiamo alle spalle sponsor o fondazioni, né servizi, né accordi. Abbiamo sviluppato da soli questa piattaforma per renderla totalmente indipendente, la promuoviamo con il nostro impegno e la manteniamo di tasca nostra.
  • Solo nei migliori cinema!
    #covidiota #ucretino #gretino #defigender
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • #RAI #Governo
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • BUF BUF BUF...
    Qualche tempo fa mi era capitato di discutere con un cretino da oscar, il quale sosteneva che "l'esercito russo è poco più grande di quello italiano".
    Ecco, di solito evito di discutere con simili devastati, perché so benissimo che...
    BUF BUF BUF...
    Qualche tempo fa mi era capitato di discutere con un cretino da oscar, il quale sosteneva che "l'esercito russo è poco più grande di quello italiano".
    Ecco, di solito evito di discutere con simili devastati, perché so benissimo che non serve a nulla.
    Però... come vedi BUF, ci sono personaggi della TV che ne sparano veramente grosse, gli stessi personaggi che poi fanno il fact-checking su Facebook.
    Secondo #EnricoMentana, l'esercito più potente al mondo, il 22 marzo, avrebbe avuto scorte alimentari per soli 3 giorni.
    A parte il fatto che si potrebbe anche citare il libro "L'Arte della Guerra", il quale suggerisce di far si che sia il nemico a provvedere alle scorte del proprio esercito... giusto per dirne una.
    Ma poi... possibile mai che una nazione come la Russia possa avere dei problemi a provvedere a saziare il proprio esercito?
    A quanto pare, a distanza di 2 mesi dalle affermazioni di Mentana, non si direbbe proprio che stiano morendo di fame.
    Tu che dici?
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Purtroppo... erano finiti i piani.
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
  • Ricerca Indipendente ha caricato un nuovo video in CONTRO
    #AndreaRuggieri #ForzaItalia #AlessandroOrsini #PutinCattivo
    Orsini...
    ci permetta una rettifica...
    nessuno ha dubbi!
    Orsini VS Ruggieri - Nel suo caso qualche dubbio lo avrei...
    Piccolo estratto.
    Insulti e urla tra il professore Alessandro Orsini e il parlamentare di Forza Italia Andrea Ruggieri nello studio di Cartabianca su Rai 3, nella sera del 17 maggio 2022.
    Il professore Orsini non fa in tempo a dire "Quello che...
    Piccolo estratto.
    Insulti e urla tra il professore Alessandro Orsini e il parlamentare di Forza Italia Andrea Ruggieri nello studio di Cartabianca su Rai 3, nella sera del 17 maggio 2022.
    Il professore Orsini non fa in tempo a dire "Quello che Putin ci sta dicendo è che se gli mettiamo i soldatini, i carri armati al confine..." che parte la solita interruzione del solito politicante di turno, in questo caso Ruggieri, Forza Italia.
    Evidentemente infastidito dal fatto che il professore faccia uso di un linguaggio troppo comprensibile anche da un ritardato, parte all'attacco con "... non è che siamo tutti più scemi di lei...".
    Il professore non si è lasciato sfuggire l'occasione di rispondere al volo.
    Altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Il commento è sotto moderazione
    Elemento di flusso di dati articolo pubblicato correttamente. L'elemento articolo sarà visibile sul tuo flusso di dati.
Non ci sono ancora attività.
Impossibile caricare il contenuto del tooltip.

RIlogo Sferico500x
Esplora
ricercaindipendente.net